venerdì 2 giugno 2017

AMUCHINA GEL DISINFETTANTE MANI FATTO IN CASA

Ciao ragazzi! Oggi realizziamo un prodotto da voi richiestissimo!! Il gel disinfettante igienizzante per le mani simil amuchina! E' un prodotto per l'igiene personale indispensabile da tenere in borsa, in macchina, in ufficio, a casa e da dare ai più piccini per portarlo anche a scuola. Non so voi ma io ne sono totalmente dipendente!



E' un prodotto che mi ripromettevo di realizzare per voi da molto tempo, perchè si tratta di un prodotto davvero essenziale che spesso e volentieri viene venduto a caro prezzo! Perchè non farlo in casa, in una versione low cost ed efficacissima?

Passiamo subito alla ricetta (per 100 gr):

Acqua  57,4 gr
carbopol ultrez 30  0,4 gr
acqua ossigenata (per le ferite) 20 gr
alcool buongusto 20 gr
glicerina 1 gr
olio essenziale tea tree 0,5 gr
conservante 0,7 gr
colorante alimentare q.b.

se non siete spignattatori e non volete rinunciare ad un prodotto igienizzante da tenere in borsa, vi lascio una VERSIONE SEMPLICE SPRAY da realizzare con pochi ingredienti semplici da reperire!



RICETTA SEMPLICE:

Alcool buongusto (quello per fare i liquori) 40 gr
Olio essenziale di tea tree 10 gocce
Acqua ossigenata (per le ferite) 20 gr
Acqua demineralizzata (per il ferro da stiro) 40 gr


PROCEDIMENTO: pesate l'alcool buongusto, se non l'avete potreste sostituirlo con della vodka liscia (ma consiglio sempre quello per i liquori a 90°), all'interno mettete l'olio essenziale e mescolate per bene.
Aggiungete acqua ossigenata ed acqua demineralizzata e mescolate per bene.
Riponete tutto in flacone spray pulito ed asciutto.

L'alta percentuale di alcool non rende necessario il conservante, quindi è una ricetta facilissima ed economica che potete realizzare tutti!

Parliamo adesso delle omissioni e sostituzioni della ricetta per spignattatori!

NON AVETE CARBOMER? REALIZZATELO CON LA GOMMA XANTANA
RICETTA (con gomma xantana):
Acqua  55,3 gr
gomma xantana 0,5 gr
acqua ossigenata (per le ferite) 20 gr
alcool buongusto 20 gr
glicerina 3 gr
olio essenziale tea tree 0,5 gr
conservante 0,7 gr
colorante alimentare q.b.

PROCEDIMENTO: pesate in primis la glicerina, poi al suo interno disperdete la xantana e lasciate idratare.
A parte in un altro bicchierino o beker, pesate l'alcool buongusto al cui interno cercerete di disperdere l'olio essenziale.
Aggiungete poi l'acqua, e versate questo composto nella xantana con la glicerina lasciate precedentemente ad idratare!
Aggiungete infine il conservante.

OMISSIONI E SOSTITUZIONI:
Carbopol ultrez 30 ----> carbopol ultrez 21 o altro addensante acrilico
Alcool buongusto ------> alcool rosa (ma puzza), o vodka ma non è efficace allo stesso modo, oltre al fatto che essendo dolce appiccica.

martedì 18 aprile 2017

COME FARE IL PRIMER SIERO CIGLIA A CASA


Ciao ragazzi! In questa ricetta vi mostro come creare in casa un efficacissimo siero fortificante ed allungante per le vostre ciglia. Si tratta di un prodotto utile da utilizzare

- come base trucco prima di applicare il mascara per aumentarne durata ed adesività;
- come trattamento notte per rinforzare le vostre ciglia.

Si tratta di un'emulsione, realizzata con parecchi emulsionanti in alta percentuale, pensata proprio per creare un film attorno al ciglio che lo rivesta ed allo stesso tempo lo nutra! Le ciglia saranno curate e lunghissime immediatamente!

RICETTA per 25 gr

FASE A)
acqua 17,1 gr

FASE B)
olio di ricino 1,6 gr
olio di avocado 0,6 gr
tocoferolo 0,6 gr
alcol cetilstearilico 1 gr
metilglucosio sesquistearato 1,2 gr
alcol cetilico 0,6 gr
stearina vegetale 0,6 gr
gliceril stearato 0,6 gr

FASE C)
proteine del grano 0,6 gr
pantenolo 0, 3
conservante 0,2 +
pH 7

OMISSIONI E SOSTITUZIONI:

OLIO DI RICINO ----> è l'olio fondamentale della ricetta. Ottimo per fortificare le ciglia, non si può sostituire.
OLIO DI AVOCADO ----> può essere sostituito con olio di argan, di jojoba, ma anche con un estere.
TOCOFEROLO ----------> importante antiossidante, se omesso farà irrancidire prima l'emulsione. Se non l'avete aumentate di 0,6 gr l'olio di ricino.

EMULSIONANTI: All'interno di questa emulsione vengono utilizzati tanti co emulsionanti. Se non avete co emulsionanti utilizzate 4 gr di autemulsionante (es. olivem 1000) + 1 gr di cera d'api.
Se avete dei co emulsionanti, ma non tutti quelli che sono presenti in questa ricetta, distribuite la quantità di quelli di cui disponete, fino a raggiungere la percentuale riportata nella ricetta. Se ad esempio avete soltanto metilglucosio sesquistearato ed alcol cetilico, metterete 1,2 gr di mgs e 2,8 gr di alcool cetilico.

PROTEINE DEL GRANO ----> potete sostituirle con altre proteine (seta, latte) oppure ometterle ed in tal caso aumentare l'acqua in A.
PANTENOLO -------------------> lo potete omettere ed in tal caso aumentare l'acqua in A.


lunedì 30 gennaio 2017

COME FARE LO SHAMPOO CON SHIKAKAI, ARITHA E FARINA DI CECI


Ciao a tutti! Oggi vi mostro come realizzare il lavaggio a base di erbe indiane, un rimedio tra i più noti nel mondo degli appassionati della cosmetica ecologica e naturale! Questo è uno shampoo non shampoo, nel senso che i capelli vengono lavati tramite l'azione purificante e la frizione di erbe naturali con effetti rinforzanti, condizionanti e lucidanti per i capelli.

Questo video è stato realizzato in collaborazione con ZenStore SITO QUI  che mi ha fornito i prodotti utilizzati nel video, in particolare vi parlo dei tre ingredienti lavanti:

 SHIKAKAIBalsamo naturale per capelli. Shikakai rinforza le radici dei capelli, elimina la forfora, mantiene il cuoio capelluto pulito e fresco. Ha un effetto anti condizionante e anti crespo, ideale per disciplinare i capelli e renderli ancora più lucenti!














ARITHAè un detergente naturale delicato, adatto alla pelle e ai capelli. Dona capelli setosi e lucenti, aiuta a regolare la secrezione sebacea. La polpa del frutto contiene un alto livello di saponine, che agiscono da agenti schiumogeni naturali. A contatto con l'acqua sviluppo una morbida schiuma svolgendo un azione benefica sul corpo e sui capelli, deterge senza aggredire le naturali difese della pelle, ne ne altera il pH. Lascia i capelli morbidi e previene il prurito.



            FARINA DI CECI: oltre ad essere un ottimo alimento per la realizzazione di piatti tipici, può essere utilizzata per effettuare delle maschere, shampoo, detergenti, scrub e saponi utili per ogni tipo di pelle e capelli. Infatti, questa farina, ha proprietà detergenti, purificanti, idratanti e antiossidanti. Si prende così cura in modo eccellente, sano e naturale di pelle, e dei capelli. Se non avete tutti gli altri ingredienti della ricetta potrete ugualmente lavare i vostri capelli SOLO CON LA FARINA DI CECI seguendo le indicazioni che vi riporto alla fine di questo post.





Per completare il mio shampoo ho aggiunto anche POLVERE DI LIMONE E DI IBISCO, la prima serve a riequilibrare il cuoio capelluto e lucidare i capelli, mentre la seconda li fortifica e li rigenera! Infine per profumare lo shampoo e aumentarne l'azione purificante, ho aggiunto dieci gocce di olio essenziale di limone.

PROCEDIMENTO:
All'interno di una ciotola versate,
2 cucchiai di shikakai
2 cucchiai di aritha
1 cucchiaio di farina di ceci
1 cucchiaio di polvere di limone (facoltativo)
1 cucchiaio di polvere di ibisco (facoltativo)
10 gocce di olio essenziale di limone (facoltativo)

Mescolate il tutto a secco e poi aggiungete acqua calda fino a raggiungere la consistenza di una pasta molto liquida. Applicatela poi sui capelli bagnati, massaggiando cute lunghezze e punte per una decina di minuti. Sciacquate abbondantemente e a piacere applicate il vostro balsamo o maschera per capelli.

SOSTITUZIONI:

se avete solo shikakai, fate il lavaggio solo con questa polvere.
se avete solo aritha, fate lo stesso.

SE AVETE SOLO FARINA DI CECIIn una ciotola d’acqua tiepida aggiungere circa due (in caso di capelli corti) o quattro (capelli lunghi) cucchiai di farina di ceci e mescolare finché avrete ottenuto una consistenza fluida simile a quella di uno shampoo. Sciacquare i capelli ed aspettare che essi diventino umidi per poi massaggiare lo shampoo sul cuoio capelluto o sui capelli. Aspettare circa 10 minuti e infine sciacquare nuovamente con acqua tiepida con molta attenzione ad eliminare tutti i residui dai capelli. La farina di ceci potrebbe risultare troppo disseccante per il cuoio capelluto eventualmente aggiungete al composto un cucchiaio di miele.

sabato 14 gennaio 2017

COME FARE LO SMALTO IN CASA



Ciao ragazze! Molte di voi si saranno chieste se sia possibile realizzare uno smalto in casa, e la risposta è al contempo sia negativa che positiva!
Gli smalti sono infatti delle "vernici per unghia" , e per tale motivo contengono dei solventi simili alle vernici che utilizzano i pittori. Devono durare a lungo, asciugarsi in fretta, essere lucenti oppure opachi, tutte qualità difficilmente attribuibili a prodotti che madre natura ci fornisce!

Esistono però delle aziende che producono smalti derivati da sostanze vegetali e che per la maggior parte della composizione sono dunque eco compatibili! Esistono alcune ditte di smalti con buon INCI come la Avril, ad esempio. Anche AromaZone da pochissimo tempo ha deciso di fornire ai suoi affezionati clienti spignattatori la possibilità di creare uno smalto in casa con la base di smalto 85% vegetale da colorare ed arricchire a piacimento! (POTETE ACQUISTARE LA BASE SMALTO DI AROMAZONE QUI ) Il prezzo è conveniente, 30 ml a 3,50€ (più eventuale spedizione) e con le confezioni da 6 ml in vendita sul sito al prezzo di soli 0,90 cent l'una, potrete fare uno smalto con buon inci a poco più di 1,30 € !!

In questa ricetta vi mostro come potete fare uno smalto rinforzante ed un altro colorato, che se vorrete potrete rendere anch'esso rinforzante!

OCCORRENTE per smalto rinforzante:

  • Base smalto di AromaZone;
  • Proteine (della seta, grano, latte), collagene, cheratina (anche solo uno di questi);
  • Boccetta per smalto
OCCORRENTE per smalto colorato:

  • Base smalto AromaZone;
  • Pigmento colorato (in vendita sempre sul sito, oppure miche, ossidi, lacche, ombretti in polvere);
  • Boccetta per smalto
SOSTITUZIONI e OMISSIONI 
    • Base smalto AromaZone ----> può essere sostituito con qualsiasi smalto trasparente. Consiglio uno smalto con BUON INCI per ottenere un risultato migliore.
    • Proteine, collagene, cheratina ----> non si possono sostituire. Danno la caratteristica rinforzante allo smalto, senza di essi è un semplice smalto trasparente. La caratteristica dell'85% di ingredienti naturali della base, NON lo rende rinforzante di per sé. CONSIGLIO DI PROVARE AD UTILIZZARE LE FIALE DI CHERATINA PER CAPELLI (assicuratevi che non ci siano oli all'interno). Eventualmente inserite qualche goccia del loro contenuto all'interno del vostro smalto.
PROCEDIMENTO:

SMALTO RINFORZANTE (6 ml):
All'interno di un becker graduato versate 5,5 ml di base smalto trasparente (o smalto trasparente), e poi con un contagocce aggiungete una quantità massima di 0,5 gr di proteine, cheratina, collagene (o mix dei 3). Mescolate il tutto e colate nella confezione. Agitate prima dell'uso.

SMALTO COLORATO (6 ml):
All'interno di un becker graduato pesate 0,5 gr di polvere colorata del colore prescelto. Al di sopra versate 6 ml di base smalto trasparente (o smalto trasparente) e mescolate per bene. Se volete rendere anche questo smalto colorato rinforzante, pesate 5,5 ml di smalto ed il resto aggiungete attivi (max 0,5 ml). Versate poi nel contenitore. Agitate prima dell'uso-

venerdì 30 dicembre 2016

IMPACCO CASALINGO con fieno greco, brahmi e ortica!






Ciao ragazzi, come sicuramente avrete visto dal video tutorial, per la prima volta vi mostro come utilizzare sui capelli delle erbe indicate per la cura di cute, lunghezze e punte, in maniera molto semplice!

La cura dei capelli in passato si basava solo sull'utilizzo di piante, ed in particolare la tradizione più vasta a riguardo è presente nei paesi orientali. Ma non è necessario recarsi in Giappone, in Indonesia o in Cina per reperire queste piante! Sebbene molte non crescono nel nostro continente, le si possono acquistare nelle erboristerie e nei siti che vendono prodotti per capelli naturali oppure on line!! In particolare io le ho acquistate sul sito AromaZone e sul sito Le Erbe Di Janas.

In questa ricetta utilizzo:

- Fieno greco:è una pianta della famiglia delle Fabaceae. Nota per le sue proprietà ricostituenti, è utile anche come ipocolesterolemizzante, mucolitico e antinfiammatorio. La farina di fieno greco è ottenuta da una leguminosa, la Trigonella foenum graecum. Utilizzata sia a scopo alimentare che per uso cosmetico, la farina di fieno greco è un ottimo tonico e ricostituente. 

- Ortica in polvere:Le foglie di ortica apportano vitamine e minerali utili a rinforzare i capelli: in particolare, l'ortica è ricca di zolfo, zinco, rame, ferro, calcio e potassio oltre alle vitamine A, C, B2, B5 e B9. Per questo motivo, l'uso di estratti a base di ortica aiuta a ritrovare la naturale bellezza dei propri capelli e a prevenirne la caduta.
L'ortica è un rimedio adatto a chi ha capelli che appaiono fragili e devitalizzati o contro la caduta dei capelli e si rivela un ottimo alleato anche per combattere la forfora e i capelli grassi.
- Brahmi:Il Brahmi è conosciuto in Ayurveda per le sue proprietà ringiovanenti, agisce sulle cellule del cervello migliorando la memoria.
E' il più potente rivitalizzante per i capelli!
E' un toccasana per chi soffre di caduta eccessiva dei capelli, capelli radi, incanutimento precoce, forfora.
Per la cura dei capelli è consigliato l'utilizzo in combinazione con Amla, Bringhraj, Shikaki, Tulsi e/o Neem per promuovere non solo la forza delle radici, ma anche per ispessire i capelli e dare sollievo al prurito del cuoio capelluto e per combattere la forfora. 
Brahmi si può usare in pasta in infuso o anche macerato in olio sempre per applicazioni cutanee.
- Curcuma:La curcuma per i capelli può essere utilizzata con scopi diversi: schiarire o donare riflessi biondi, come trattamento antiforfora o infine per rendere i capelli più morbidi e forti.

DOSI:

  • 2 cucchiai e mezzo di farina di fieno greco
  • 2 cucchiai di polvere di ortica
  • 2 cucchiai di brahmi
  • mezzo cucchiaio di curcuma ( facoltativo)
PROCEDIMENTO:
Mescolare le polveri ed unirle a 200 ml di acqua calda. Mescolare per bene. Coprire con pellicola e lasciare macerare per 12 ore. Applicare su cute e capelli, coprire la testa con pellicola e lasciare in posa per un'ora. Fare regolarmente lo shampoo, poi il balsamo ed infine un ultimo risciacquo acido (acqua più aceto) luciderà ancora di più le punte!

SE NON AVETE TUTTE QUESTE POLVERI potete utilizzarne anche solo una, ed effettuare ad esempio solo un trattamento a base di farina di fieno greco! Per questo trattamento vanno bene inoltre hennè neutro (cassia), ibisco, katam, rosa di damasco, e se volete anche dare dei riflessi o tingere il capello potete aggiungere anche una polvere colorante come hennè rosso, indigo (hennè nero) ecc..! 


martedì 13 dicembre 2016

Crema viso anti age per pelli secche e mature FAI DA TE



Ciao a tutti, oggi vi mostro come realizzare in casa una crema viso ideale per pelli secche e mature, una vera bomba di idratazione per il vostro viso! Si tratta di una classica emulsione di medio alta difficoltà in cui inseriamo attivi cosmetici davvero efficaci e anti age! Tutto questo lo potrete fare a casa vostra e in grosse quantità, avendo un vero e proprio segreto di bellezza che tutti vi invidieranno!

Ma andiamo adesso alla RICETTA:

Fase A)
Acqua a 100
glicerina 3
xantana smooth flow 0,3
miele 1
sodio lattato sol. 60% 1
betaina anidra 1

Fase B)
Olio di avocado 1
Olio di cocco 2
Dicaprilyl ether 1
Caprylic Capric Triglicerides 1
Olio di jojoba 1
Burro di cacao 2
Tocoferolo 2
Metilglucosio sesquistearato 3
Cetil palmitato 2
Cera d'api 1

Fase C)
Pantenolo sol. 30% 1
Alk-active Hydra (complesso attivi idratanti) 2
Gel di sodio ialuronato sol.1% 4
BL peptide 19 3
Insaponificabile di olivo 1
Collagene idrolizzato 1
Conservante (nel mio caso Alkeserve complete) 0,6

pH 5.5

Come vedete all'interno di questa emulsione utilizziamo degli attivi "nuovi" che non vi avevo mai mostrato nei miei tutorial; questi sono: SODIO LATTATO 60% e BETAINA ANIDRA.
Analizziamoli:

- SODIO LATTATO 60%:  "Il sodio lattato è il sale sodico dell'acido lattico, a causa della sua capacità di trattenere l'acqua e della compatibilità con la pelle - è uno dei componenti del NMF- viene utilizzato come idratante sia in prodotti leave-on - creme viso, corpo ecc. che rinse-off, shampoo, gel doccia, gel lavaviso. Quando viene utilizzato alle tipiche percentuali degli ingredienti idratanti mostra anche attività antibatteriche, mentre a percentuali più basse agisce come agente tampone ed è un efficace umettante per saponi e salviette. E' meglio utilizzarlo in formulazioni prive di addensanti acrilici (carbomer, carbopol) in quanto tende a smontare l'emulsione." *fonte SCHEDA TECNICA GLAMOUR COSMETIC

- BETAINA ANIDRA: "La Betaina anidra o Trimetilglicina è una molecola molto comune derivata dalla barbabietola da zucchero. Le applicazioni in cosmetica sono in relazione con le caratteristiche ioniche e interessano la funzionalità idratante e cioè: capacità di coordinare l'acqua, stabilizzazione di interfacce, idratazione cutanea e Capacità di proteggere e riparare le mucose. È impiegata in emulsioni, dentifrici, shampoo e condizionanti per capelli e in formule protettive della pelle, dove tra l’altro la trimetilglicina combina le proprietà umettanti con interessanti effetti sensoriali di facile percezione. Interessante la capacità di solubilizzare principi attivi come l’allantoina, l’acido salicilico e gli acidi colici. Essendo molto solubile in acqua, si inserisce facilmente nella fase acquosa della formulazione ove contribuisce anche a ridurre la perdita di acqua del prodotto. È impiegata come idratante e umettante in un range di concentrazione compreso fra 1 e 10%". *fonte SCHEDA TECNICA GLAMOUR COSMETIC

SOSTITUZIONI ED OMISSIONI:

Fase A)
Xantana smooth flow: potete sostituirla con la normale gomma di xantana. Sconsiglio di utilizzare addensanti come carbopol e carbomer perchè l'emulsione, dati gli attivi presenti, si smonterebbe. Potete utilizzarli SOLO se omettete gli attivi incompatibili.
Miele: si può omettere o sostituire con altra glicerina
Glicerina: si può omettere
Sodio lattato: si può omettere (aumentare un altro attivo idratante)
Betaina anidra: si può omettere (come sopra)

Fase B)
OLI E BURRI: potete sostituire tutti gli oli e il burro con gli oli, gli esteri e i burri di cui disponete. Cercate di creare una cascata di grassi varia.
EMULSIONANTI: altra accoppiata di co - emulsionanti, oppure auto emulsionante. Se volete potete omettere la cera d'api e aumentare gli emulsionanti.

Fase C)
Tutti gli attivi possono essere omessi oppure sostituiti con altri attivi idratanti e anti age (proteine, nanosomi, gel di aloe vera, oleoliti, ecc) ovviamente vi consiglio di acquistare uno degli attivi chiave che qualificano la crema come anti age (collagene, peptidi e acido ialuronico), perchè fanno la differenza. In ogni caso la crema sarà un ottimo idratante!

venerdì 4 dicembre 2015

CONTORNO OCCHI FAI DA TE

Ciao ragazzi! Eccovi il post correlato riguardo la crema contorno occhi fatta in casa idratante!
 E' un prodotto ottimo che non ha nulla da invidiare a creme costose che si trovano in commercio, quindi perchè non realizzarlo in casa?
Si tratta di un' emulsione olio in acqua (w/o) , in cui sono presenti attivi mirati per attenuare le occhiaie, come la caffeina e l'estratto di arnica!

Guardiamo insieme la ricetta:

A1)
Acqua a 100
Caffeina 1
A2)
Glicerina 3
Xantana smooth flow 0,5

B)
Argan 2
Jojoba 2
Riso 1
Cocco 1
Tocoferolo 0,5
Mgs 3
Cetilico 1

C1)
Oleolito artiglio del diavolo 3
Olio di rosa mosqueta 3
Dry flo 1
C2)
Sol. Acido ialuronico 1% 2
Gel di aloe 3
Estr. Glicolico arnica 2
Este. Glicolico edera 2
Estr. Glicolico te verde 1
Cosgard 0,6

pH 6


E' una ricetta abbastanza ricca, ma non preoccupatevi, adesso vi do la lista di prodotti che potrete sostituire o omettere:

FASE A)
caffeina= è un ingrediente abbastanza importante all'interno della crema quindi vi sconsiglio di ometterla, eventualmente aumentate l'acqua

xantana smooth flow= xantana trasparente


FASE B)

OLI=potete utilizzare altri oli, come macadamia, avocado, germe di grano, girasole,  ecc

EMULSIONANTI= potete utilizzare un auto emulsionante come l'olivem 1000, oppure un'altra coppia di autoemulsionanti.


FASE C)

OLI= potete utilizzare qualunque altro tipo di oleolito come camomilla, calendula, peperoncino, pomodoro oppure mettere un olio uguale a quello della fase B, semplicemente per disperdere il dry flo.

DRY FLO= non può essere sostituito, se lo omettete aumentate l'acqua

GEL DI ALOE= si può omettere o sostituire con gel di acido ialuronico

GEL DI ACIDO IALURONICO= si può omettere o sostituire con gel di aloe vera.

ESTRATTI= potete utilizzare anche gli estratti glicerici( in tal caso aumentatene la percentuale fino ad arrivare al 30% e ovviamente diminuite l'acqua in A), e sostituirli, con estratto di vite rossa, di malva, di mirtillo, candelula, camomilla, rusco, centella ecc..

CONSERVANTE= non si può omettere.